TERAPIA DEGLI ASCESSI

Cos’è un ascesso dentale?

E’ una raccolta di pus che deriva da un processo infettivo a carico dei tessuti dentali (polpa dentaria) e/o tessuti circostanti (gengiva,osso,legamento parodontale).

Origine degli ascessi dentali?

Le cause sono di diverse origini come la necrosi della polpa dentaria (pulpite) dovuta a carie dentale,infezioni della pericorona dentale (ritenzione denti del giudizio),infezioni parodontali (tasche parodontali infette),traumi.

Sintomi degli ascessi dentali ?

Possono essere i più variegati:

– dolore è persistente e pulsante,

– gonfiore nella zona interessata,

-possibile alitosi e sensazione di sapore amaro in bocca,

-dolore durante la masticazione

-possibile presenza di febbre.

 Terapia degli ascessi dentali?

Gli ascessi dentali possono essere trattati in modo efficace stabilendo un drenaggio che permetta la fuoriuscita del pus e quindi la decompressione dell’ascesso(eliminazione del dolore). Il drenaggio si ottiene tramite incisione dell’ascesso,estrazione dentale (se necessaria),terapia canalare (devitalizzazione),chirurgia parodontale (cura delle tasche parodontali infette).La terapia antibiotica può essere utile come supporto per ridurre l’infezione stessa ed evitare in pazienti con patologie a rischio infezioni ad altri distretti corporei. La terapia con antidolorifici e sciacqui con acqua tiepida e leggermente salata è utile per combattere la sintomatologia dolorosa.

Quando la completa guarigione di un ascesso dentale?

Avviene con la remissione dell’ infezione quindi con assenza di dolore,gonfiore,infiammazione.L’intervento del dentista è sempre necessario in quanto la terapia coi farmaci da sola non è efficace per eliminare la fonte di infezione.E’ sconsigliato l’approccio fai da te, quindi consultare il dentista di riferimento o medico curante per la migliore strategia di cura.

 

© riproduzione riservata