MICROSCOPIO

Attualmente la tecnologia, in medicina come in odontoiatria, riveste un’enorme importanza. Senza questa, infatti, molte metodiche risulterebbero impossibili o con un grado di operatività scarso o molto limitato.
Il microscopio operatorio è uno strumento ottico ingrandente di valido aiuto per molte tecniche diagnostiche e operative in ambito odontoiatrico.
Il microscopio operatorio permette una illuminazione e una visione amplificata dei denti, porzione di denti, della bocca, che rimarrebbero poco visibili senza questo sistema, limitando l’operatività del professionista e aumentando il margine di errore.
Nel nostro studio si eseguono cure ai massimi livelli qualitativi grazie anche all’uso di questi strumenti.
Le terapie possibili vanno dalle devitalizzazioni e ritrattamenti (endodonzia), alle otturazioni e intarsi (conservativa), alle preparazioni dei denti per protesi, estrazioni dei denti e cura delle tasche parodontali (chirurgia orale).

Uno dei massimi impieghi del microscopio in odontoiatria è nell’endodonzia, cioè nelle cure canalari e nei ritrattamenti di vecchie devitalizzazioni, in quanto con una fonte luminosa e con un sistema di lenti ingrandenti è possibile vedere l’intimo dei denti, riducendo al minimo il rischio di errori iatrogeni (eseguiti dall’operatore).
In sintesi il microscopio operatorio è utilissimo in ambito dentale e quindi perchè privarsene e farne a meno, risolve tanti problemi e semplifica tanti passaggi operativi.

 

© riproduzione riservata