CHIRURGIA ORALE

Rientrano nell’ambito della chirurgia orale diverse specializzazioni quali la chirurgia implantare, parodontale, endodontica ed estrattiva.

Chirurgia implantare

Si occupa di sostituire i denti mancanti con radici artificiali in titanio integrate nell’osso, che sostengono denti singoli, gruppi di denti o protesi complete. Il posizionamento di impianti (“nuove radici”) permette di sostituire denti mancanti senza attaccarsi ai denti naturali adiacenti, come avveniva per i ponti tradizionali.
L’intervento viene eseguito in anestesia locale, non comporta dolore, alle volte avviene senza incisione, ed in pochi minuti vengono inserite le radici artificiali. Per una maggiore precisione il posizionamento degli impianti è eseguito attraverso una tecnica computer-assistita.
Nella maggior parte dei casi è necessario aspettare qualche mese prima di poter posizionare una corona sull’impianto, tuttavia si provvede tramite dispositivi provvisori, soprattutto in zona estetica (a livello dei denti anteriori) a sostituire il dente o i denti mancanti in attesa che l’impianto sia stabile nell’osso (osteointegrazione).

Chirurgia parodontale

Si occupa della cura dei tessuti di sostegno dei denti (osso e gengive). Si ricorre alla tacnica chirurgica quando la sola terapia tramite igiene professionale non risulta efficace. Lo scopo è eliminare tutte quelle situazioni in cui il paziente non è in grado di detergere in modo appropriato i denti e garantire uno stato di salute delle gengive e dell’osso. La terapia chirurgica parodontale permette una più accurata pulizia delle radici in modo da ostacolare la crescita dei batteri che vivono in assenza di ossigeno responsabili della malattia parodontale (volgarmente nota come “piorrea”).

Ricorriamo alla chirurgia parodontale talvolta a scopo estetico per armonizzare l’andamento delle gengive soprattutto nelle zone anteriori.

Chirurgia endodontica

Si ricorre alla chirurgia endodontica quando la sola terapia endodontica ortograda (“devitalizzazione”) non è stata sufficiente per la guarigione del dente; per cui è necessario arrivare direttamente per via chiururgica all’apice del dente per disinfettare e apporre un sigillo. Viene scelta come “ultima spiaggia”.

Chirurgia estrattiva

Parte della chirurgia che si occupa dell’estrazione degli elementi dentari tra cui,soprattutto, i “denti del giudizio”.