I MITI DA SFATARE

Miti da Sfatare

Denti e miti

 

Durante la nostra giornata ci vengono spesso poste domande dai nostri pazienti, abbiamo deciso di condividerne un po’ al fine di sfatare alcuni falsi miti che si leggono sui giornali, su internet o che si sentono in TV, e che si presentano come la soluzione ai nostri problemi della bocca, ma che poi, invece, risultano essere essi stessi la causa di altri problemi dei nostri denti e gengive.

1) CHEWINGUM AL POSTO DELLO SPAZZOLINO
"Dopo pranzo non uso lo spazzolino, mi limito a mangiare un chewing-gum!"
Sappiate che il chewing-gum vi dona sicuramente un alito fresco e profumato, ma non va a eliminare la placca che si deposita sui denti dopo aver mangiato. L'unico modo è quello di munirsi di spazzolino e di lavarsi in modo accurato i denti.
Sappiamo che spesso però, a causa del lavoro, troviamo la scusa del poco tempo, ma ricordatevi che non sono di certo quei 3 minuti che dedichiamo allo spazzolamento che portano dei ritardi sulla nostra tabella di marcia.

2) DENTI STORTI, SOLO UNA QUESTIONE DI ESTETICA
Ricordatevi che avere i denti disallineati tra loro non è solo una questione di estetica.
Infatti, oltre alla difficoltà nell'igiene quotidiana, e quindi anche la possibilità maggiore che si formino carie, anche la chiusura della bocca non è sempre perfetta o compensata. Questi problemi di male-occlusione possono portare anche a fastidi all'articolazione della bocca e a perdite di osso tra i denti accavallati, dovute alla formazione e al ristagno di tartaro.

3) SANGUINAMENTO GENGIVALE
"Mi sanguinano le gengive, ma è normale perché l’hanno sempre fatto!"
Sbagliato, il sanguinamento gengivale non è una "cosa normale".
Ricordatevi che il sangue alle gengive è un campanello di allarme: ci indica la presenza di batteri nel cavo orale, di ristagno di placca e di tartaro. È l'avviso che c'è qualcosa che non va, quindi bisogna subito recarsi dal dentista/igienista dentale di fiducia per capirne le cause.

4) È MEGLIO SPAZZOLARE CON FORZA
Non c'è niente di più sbagliato. Ricordatevi che la placca non viene allontanata se noi spingiamo con lo spazzolino. L'efficacia di un corretto spazzolamento è dato dal movimento standardizzato dello spazzolino elettrico o da quello manuale, solo se utilizzato con estrema delicatezza su tutte le superfici dei denti. Non dimenticatevi la parte interna, linguale e palatale che viene spesso trascurata, e gli spazi interdentali che devono essere puliti con lo scovolino o con il filo.
Spazzolare con forza e in modo orizzontale danneggia le gengive, che con il tempo tendono ad abbassarsi, e i denti, che vengono come erosi a livello del colletto.

5) LAVARE I DENTI CON IL BICARBONATO
"A volte metto sullo spazzolino un po’ di bicarbonato, così sbianco i denti."
Da evitare assolutamente! Non affidatevi a sbiancamenti fai da te.
Il bicarbonato e il carbone vanno a rigare la superficie dello smalto. È vero che con il bicarbonato i denti appaiono subito più bianchi ma, rigando la superficie dello smalto, portano poi a un accumulo maggiore di macchie sul dente.
Si inizia così un circolo vizioso: più macchie e smalto più poroso. La conseguenza è che i denti si sporcano più facilmente.

Quindi quando leggete in giro di rimedi miracolosi, informatevi dal vostro dentista che vi spiegherà bene cosa utilizzare e come.

 

© riproduzione riservata

No Comments

Post A Comment