COMPORTAMENTI CORRETTI

Comportamenti corretti

PER OTTENERE ( E MANTENERE) UNA BUONA SALUTE ORALE

Un recente studio mette in evidenza come gli italiani e la salute orale rappresentino due mondi distanti tra loro.
Coloro che danno importanza alla salute della propria bocca, recandosi dall’odontoiatra e mantenendo una corretta igiene domiciliare, rappresentano solo un 15% della popolazione italiana. Sono molti di più coloro che non dedicano attenzione alla propria bocca, rappresentando il 37% della popolazione.
Ci sono altri due gruppi, meno rappresentati: il 21% delle persone si affida a professionisti, ma non dedica attenzione alle cure domiciliari, mentre un 27% è rappresentato da coloro che si recano dall’odontoiatra solo in caso di urgenza.

Ci sono però cinque regole fondamentali e basilari da seguire per ottenere e mantenere una salute orale:

1) Una buona salute orale passa da una corretta igiene.
Dentista e igienista dentale ti spiegheranno quali sono i presidi di igiene orale domiciliare più indicati per la tua bocca, e ti insegneranno ad usarli nel modo corretto. Appoggiarsi a un professionista del settore è fondamentale per farsi spiegare in modo corretto quali siano le patologie che interessano la bocca e come prevenirle, cosa sia il fluoro e come questo vada utilizzato, e l’importanza che riveste nella prevenzione delle carie nei più piccoli.
É importante conoscere anche le correlazioni che patologie come diabete, problemi cardiaci, aterosclerosi, osteoporosi ecc. possano avere con il cavo orale.

2) Igiene domiciliare attenta e scrupolosa.
Seguendo le indicazioni ricevute dal professionista, l’igiene domiciliare deve essere costante dopo ogni pasto.
Ricorda: la sera non avere fretta! È di notte che vengono meno il flusso salivare e l’autodetersione della bocca, che ci aiutano a contrastare i batteri. Ecco perché, prima di andare a letto, l’igiene deve essere scrupolosa.

3) Controlli periodici dal dentista e igienista dentale.
Prevenire è molto meglio che curare!
Nel caso ci sia un problema – carie, gengiviti e parodontiti – sarà colto per tempo e curato prima che diventi un problema più importante.
Il professionista, attraverso professionali sedute di igiene, controllate e frequenti, lastrine e semplici visite di controllo, potrà monitorare il tuo cavo orale scegliendo il miglior trattamento per te.

4) Eliminare le abitudini scorrette.
Fumo, alcool, abitudini viziate quali onicofagia, suzione del dito o del succhiotto ecc. hanno ripercussioni negative sul cavo orale e sui denti. È necessario assumere abitudini che mantengano e preservino una corretta salute orale.
Il fumo, soprattutto, è un importante fattore di rischio per la malattia parodontale e interessa il tessuto di supporto del dente.

5) Abitudini alimentari corrette.
Limitare l’assunzione di zuccheri, questi vengono metabolizzati dai batteri della bocca in acidi corrosivi per lo smalto dentale. Cercare di assumerli sono durante i pasti, eliminando frequenti spuntini fuori pasto, che spesso sono veloci e non seguiti da una corretta detersione del cavo orale.
Limitare le bevande gassate perché sono troppo acide per lo smalto dei denti e, se proprio non si riesce a farne a meno, assumerle con l’uso di una cannuccia.

Ricorda: la salute della bocca si ottiene con una stretta collaborazione tra paziente e professionista.

 

© riproduzione riservata

No Comments

Post A Comment