CHE COS’È L’ ANALGESIA SEDATIVA ?

Analgesia Sedativa

L’analgesia sedativa utilizza una miscela composta da ossigeno e azoto in percentuali personalizzate (protossido d’azoto). La tecnica che prevede l’uso del protossido d’azoto (N2O), a concentrazioni basse e modulabili, è stata introdotta in odontoiatria negli Stati Uniti dal Dott. Langa ed è ampiamente impiegata in tutto il mondo.

L’analgesia sedativa si ottiene somministrando al paziente una percentuale crescente di N2O, per via inalatoria e attraverso mascherine individuali, fino ad ottenere una completa e soddisfacente sedazione.

La dose di protossido d’azoto sufficiente e necessaria va ricercata (determinazione del “base line”) ed è diversa da paziente a paziente. Essa costituisce un punto di riferimento preciso per la sedazione di quel singolo paziente.

I vantaggi dell’uso di questa tecnica sono:

  • l’utilizzo di farmaci assolutamente sicuri e privi di effetti tossici (O2 ossigeno – N2O protossido d’azoto);
  • la facilità di impiego;
  • la somministrazione per via inalatoria;
  • la rapida insorgenza ed altrettanto rapida scomparsa degli effetti desiderati;
  • la non invasività;
  • l’assenza di dolore;
  • l’assenza di controindicazioni;
  • la possibilità di utilizzo con tutti i pazienti;
  • la possibilità di un uso ripetuto, anche per molte ore di seguito;
  • l’utilità per qualsiasi trattamento odontoiatrico.

Effetti della tecnica:

  • agisce sul sistema nervoso centrale;
  • il paziente è sempre “presente” e collaborante;
  • rimangono inalterati i riflessi della deglutizione e della tosse;
  • il paziente è tranquillo e rilassato;
  • elimina il riflesso del vomito;
  • innalza la soglia del dolore;
  • desensibilizza le mucose orali;
  • induce un piacevole senso di benessere psicofisico;
  • minimizza la sensazione del trascorrere del tempo.

 

© riproduzione riservata

No Comments

Post A Comment