ARRIVA LA PRIMAVERA

arriva-la-primavera

CON LE SUE ALLERGIE!!!

Finalmente dopo il lungo inverno è arrivata la tanto attesa primavera, ma sappiamo che per i soggetti allergici la primavera non è certo la stagione ideale. Le allergie primaverili colpiscono circa il 10% della popolazione mondiale e la sua manifestazione clinica più frequente è associata a rapida successione di starnuti spesso accompagnata da senso di prurito al naso, congiuntivite caratterizzata da bruciore e lacrimazione, ostruzione nasale ( questo disturbo è inizialmente intermittente o più accentuato la sera e la notte ed in seguito può comportare cefalea e disturbi all’orecchio), sinusite, cefalea, tosse notturna presente nei bambini senza una chiara correlazione ad una patologia infettiva.

Voi direte….. sì, ma che collegamento c’è con i denti?

In realtà il protrarsi dell’ostruzione nasale e la sinusite cronica predispongono i soggetti allergici ad un più alto rischio di malocclusione dovuto ad alterazione della respirazione, che da nasale diviene orale. Respirare con la bocca invece che con il naso si associa frequentemente a ridotto sviluppo del mascellare superiore, soprattutto del palato, con conseguenza di affollamenti dentali, morsi aperti e morsi crociati.

Pertanto si consigliano visite odontoiatriche per tenere controllata l’occlusione di questi pazienti soprattutto nell’infanzia.

© riproduzione riservata

No Comments

Post A Comment